Ragù della mia mamma


Ragù della mia mamma. Ragù della mia mamma, il ragù è il principe dei condimenti ed il ragù della mia mamma è molto saporito e gustoso, mi insegnò a prepararlo quando avevo 10 anni e mi disse che, per avere un ottimo ragù è importante scegliere un ottima carne macinata, fare un buon soffritto con tutti gli odori per insaporire la carne e, ultimo accorgimento, ma non meno importante, la pazienza... eh si, per ottenere questo ottimo sugo ci vuole molta pazienza, dovrà pippiare, come dicono in Campania, minimo 2 ore a fiamma bassa, ma l'attesa sarà ben ripagata quando finalmente, andremo a condire la nostra pasta. Adesso vi lascio la ricetta del ragù della mia mamma, per me il più buono che ci sia.




Ingredienti per il ragù della mia mamma:

500 g di polpa di vitellone macinato

300 g di polpa di maiale macinata

2 salsicce o pasta di salsiccia ( 250 g circa)

1 carota ( 120 g circa)

1 costola di sedano ( 80 g circa)

1 cipolla ( 200 g circa)

1 ciuffetto di prezzemolo

800 g di pelati o polpa di pomodoro

1 bicchiere di vino rosso corposo

4 cucchiai di olio evo

sale, pepe q,b

Procedimento:

Iniziate pulendo tutte le verdure per il soffritto.

Sbucciate e spuntate la carota, togliete i filamenti del sedano e le eventuali parti annerite da un precedente taglio del fruttivendolo, sbucciate la cipolla e lavate le verdure sotto l'acqua corrente, insieme alle foglioline di prezzemolo.

In un tegame capiente versateci l'olio e accendete il fuoco, quando è caldo aggiungeteci tutte le verdure che avrete tritato, non troppo fini, nel mixer o a coltello.

Fate rosolare dolcemente le vostre verdure e quando saranno morbide, salatele e sfumatele con un poco di vino alzando la fiamma sotto al tegame.

Quando il vino è sfumato aggiungete tutta la carne alle verdure salate e pepate poi, tenendo la fiamma moderata, giratela spesso per aiutare la rosolatura che deve essere uniforme.

Quando la carne è ben rosolata alzate la fiamma e sfumate con il restante vino.

Ora passate i pelati o la polpa di pomodoro al passaverdura e quando la carne sarà pronta, versate la passata di pomodoro, aggiustate di sale e coprite con un coperchio il tegame, abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per 2/3 ore o fin quando il pomodoro non si sarà ritirato e in superficie è salito l'olio.

Ricordatevi di girare ogni tanto il vostro ragù per non far attaccare la carne sul fondo del tegame e, se vedete che si asciuga troppo, bagnate con del brodo ( va bene anche di dado se non l'avete pronto) .

Il ragù della mia mamma è pronto, ora potete condirci la pasta, rigatoni, pappardelle, tagliatelle, maltagliati, tortellini, preferite la pasta all'uovo che è la morte sua! potete farci le lasagne con un ottima besciamella che trovate qui

Se vi è piaciuta questa ricetta seguitemi anche sulla mia pagina facebook a questo link vi aspetto.

Commenti

  1. Il ragu' come lo faceva mia nonna. Queste nonne e mamme. Se non ci fossero dovrebbero inventarle

    RispondiElimina
  2. I piatti che cucinano le mamme sono imbattibili!!

    RispondiElimina
  3. lofficinadellericette16 gennaio 2016 08:19

    La mamma è sempre la mamma!! :D

    RispondiElimina
  4. lofficinadellericette16 gennaio 2016 08:20

    Vero!! sono le meglio!! :D

    RispondiElimina
  5. Il ragù della mamma è sempre il ragù della mamma

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari